La costruzione della felicità

Come dice Benigni: la felicità, che anche se qualche volta si dimentica di noi, noi non dobbiamo mai dimenticarci di lei! La felicità da valore alla vita a sè stessi, a quello che si fa, agli affetti, amici, relazioni.
La felicità vera ha bisogno di occhi per vederla, sentimenti per sentirla, ragione e cuore per mantenerla. Cambiare verso la personale felicità richiede un “lavoro di pulizia” in cui a volte si elimina, altre volte si modifica e altre ancora si riprogetta la propria vita personale e/o professionale.

Cambiamento e felicità è anche scegliere, fare la scelta giusta per sposarsi, adottare un figlio, cambiare città, partner, lavoro.

Commenta